sabato 8 marzo 2014

Forever Active Probiotic

La Flora Batterica Intestinale.
Il nostro apparato intestinale è abitato da numerosissimi microorganismi, che nel loro complesso costituiscono la Flora Batterica Intestinale. Si contano approssimativamente 400 specie batteriche residenti tra l'intestino tenue e l'intestino crasso. Insieme a loro vivono svariati  miceti, clostridi e virus, che in condizioni di equilibrio non hanno nessun effetto dannoso sull'organismo umano (eubiosi). Nel rapporto di simbiosi tra uomo e batteri intestinali, il primo fornisce le sostanze indigerite di cui i microorganismi si nutrono, e i batteri, in cambio, svolgono diverse funzioni indispensabili quali:
- Funzione nutrizionale: dalla fermentazione del materiale indigerito (in genere i polisaccaridi dei vegetali), la flora batterica produce acidi grassi a catena corta, indispensabili al nostro organismo. Produce alcune vitamine, come la Vitamina B12 e la Vitamina K, e alcuni amminoacidi , come l'arginina,  la glutamina e la cisteina. Selezionano quali sostanze nutritive devono attraversare l'intestino per essere trasportate nelle cellule.
- Funzione protettiva:  la flora batterica crea una barriera protettiva nel nostro intestino, che impedisce ai batteri patogeni di raggiungere gli organi interni.
- Funzione immunitaria propria: nell'intestino sono presenti cellule immunitarie specializzate. I nostri batteri intestinali comunicano con le cellule del sistema immunitario gastrointestinale e con il fegato per coordinare la risposta immunitaria contro i microorganismi dannosi.
- Funzione di assorbimento dei liquidi:  la flora batterica regola l'assorbimento dei liquidi in base alle necessità dell'organismo, favorendo la compattazione delle feci ed evitando eccessi estremi come la diarrea o la costipazione.
Quando l’equilibrio intestinale viene a mancare, i batteri patogeni hanno il sopravvento sui batteri vantaggiosi (disbiosi), creando situazioni pericolose per la nostra salute. I principali effetti negativi possono essere distinti in:
-Pericolo di infezioni: i batteri patogeni sono potenzialmente capaci di colonizzare altri organi, creando infezioni (infezioni vaginali, respiratorie, dentali, ecc...), fino a malattie più gravi come la diverticolosi, il Morbo di Crohn e i tumori intestinali.
-Assorbimento di sostanze tossiche: i batteri simbiotici non riescono più a mediare il passaggio di molecole dall'intestino al resto del corpo, lasciando passare sostanze dannose che possono provocare intossicazioni, reazioni allergiche, malattie autoimmuni.
-Stasi del materiale fecale nell' intestino: all'eccessiva permanenza del materiale fecale nell'intestino, segue un’alterazione di alcune sostanze, soprattutto degli amminoacidi, che si trasformano in ammine tossiche quali lisina, cadaverina, putrescina, tiramina, indolo, scatolo, ecc... fortemente intossicanti per il nostro organismo. Inoltre, il perdurare di questa condizione di stasi, rappresenta una delle cause principali del tumore al colon.
Le principali cause della disbiosi sono le diete sbilanciate e prive di fibre, pasti troppo veloci e scarsa masticazione, sostanze inquinanti presenti nei cibi, vita sedentaria, stress psicofisici, abuso di farmaci. In questo quadro patologico, il principale trattamento consiste nella somministrazione di microorganismi vitali in grado di ripristinare e potenziare la flora batterica intestinale. Questi microorganismi vengono assunti sottoforma di probiotici, dal greco pro (a favore) e bios (della vita).

Forever Active Probiotic
Il probiotico della Forever Living Products fornisce ben sei ceppi batterici indispensabili al giusto funzionamento del nostro intestino. Nello specifico troviamo due ceppi di Bifidobacterium e quattro ceppi di Lactobacillus, che agiscono in modo sinergico: la flora intestinale varia molto da persona a persona e l’uso di sei ceppi batterici garantisce al meglio il riequilibrio della flora intestinale. L’uso dei probiotici è consigliato in tutti quei casi dove il disturbo fisico trova la sua origine nel cattivo funzionamento dei processi intestinali, come ad esempio:
-Infiammazioni dell’intestino.
-Sindrome del colon irritabile o colite.
-Ulcere peptiche.
-Gastroenterite.
-Diarrea virale.
-Intolleranze alimentari.
-Asma.
-Allergie.
-Eczema.
-Infezioni delle vie urinarie.
-Calcolosi renale.
-Infezioni del cavo orale.
La ricerca medica sta comunque ampliando la rosa dei disturbi potenzialmente causati dagli squilibri della flora batterica intestinale, giungendo alla conclusione che patologie come l’artrite reumatoide, la sindrome da stanchezza cronica e i disturbi dell’umore, potrebbero essere trattati con l’apporto di probiotici. Forever Active Probiotic si presenta come una piccola capsula sferica, esternamente composta di tre strati differenti, che permettono ai microorganismi di giungere intatti a destinazione: il primo strato si disgrega nello stomaco ad opera dell’acido cloridrico, il secondo strato si disgrega nel duodeno ad opera degli enzimi pancreatici e il terzo strato si scioglie finalmente nell'intestino, rilasciando i batteri nel loro ambiente. Questo è molto importante, perché la maggior parte dei pro-biotici in commercio, specialmente quelli in formato liquido, non superano nemmeno la barriera dello stomaco. Ogni confezione si compone di 30 confetti sferici di piccole dimensioni, che non devono essere rotti o masticati. Se ne consiglia l’assunzione nella misura di un confetto al giorno a digiuno o due confetti al giorno a stomaco pieno. Non necessita di conservazione in frigorifero. Si consiglia di associare Forever Active Probiotic all’Aloe Vera Gel, che agisce come un prebiotico, cioè fornisce tutti quegli elementi nutritivi utili allo sviluppo delle specie batteriche benefiche. Potrete in questo modo mantenere sano il vostro apparato digerente, regolando l'assorbimento delle sostanze nutritive, smaltendo le tossine e potenziando le difese immunitarie.




Nessun commento:

Posta un commento