sabato 13 settembre 2014

Psoriasi

Quando la pelle impazzisce.
La psoriasi è una malattia cronica della pelle, non contagiosa, sulle cui cause sono ancora in corso degli studi medici. Viene caratterizzata dalla presenza di zone di pelle arrossata, ispessita, ricoperta da squame argentee non pruriginose, facilmente sfaldabili, localizzate più spesso sul cuoio capelluto, sui gomiti, sulle ginocchia e nella regione lombo-sacrale, ma può estendersi a tutta la superficie corporea. Ciò avviene a causa di un meccanismo per il quale le cellule della pelle, impazzite, muoiono rapidamente, senza subire i normali processi di maturazione. In passato si è creduto che l'origine di questa malattia fosse di natura psicosomatica o genetica, ma studi più recenti hanno rivelato una natura autoimmune, ossia un processo per il quale il nostro sistema di difesa non riconosce più alcune cellule dell'organismo e le attacca per distruggerle. Vista la mancanza di sintomi significativi, la psoriasi incide prevalentemente sulla qualità della vita, per il disagio sociale causato dalla presenza delle placche cutanee e dai pregiudizi di chi la considera contagiosa. Ma nelle sue forme più gravi, se non trattata in modo efficace, può causare l'insorgenza di “artrite psoriasica”, che porta a esiti invalidanti per quanto riguarda movimenti e deambulazione.

Importanza dello stile di vita
La psoriasi è una malattia cronica e non esiste un farmaco capace di debellarla, vi sono però molti farmaci e trattamenti che possono tenerla sotto controllo. Per questo rivolgetevi al vostro specialista dermatologo e seguitene le indicazioni. Alcuni consigli, però, sono utili per migliorare il quadro di questa patologia. Innanzitutto la dieta: si è notato che la carenza di vitamine e minerali aggrava il quadro clinico, così come l'assunzione di alcuni cibi. La dieta ideale è quella antiossidante: evitare carni rosse, insaccati, grassi, fritture, sale, latticini, zucchero. Al contrario preferire pane e pasta integrali, legumi, tanta verdura e frutta, pesce.
Inoltre: evitare ansie e stress, che possono portare ad una recrudescenze della malattia,  evitare repentini aumenti o diminuzioni di peso, esporsi al sole gradualmente, non grattare le lesioni cutanee, non abusare di alcool e fumo.

Aiutarsi con i prodotti Forever Living
La Forever Living offre un programma a supporto di questa problematica, consigliabile anche a chi è già sotto controllo medico:
Aloe Propolis Creme
L'Aloe Vera Gel contiene tutte quelle vitamine e quei minerali la cui carenza aggrava il quadro clinico di questa patologia. Inoltre stimola una giusta risposta immunitaria del nostro organismo. L'Arctic Sea Omega 3, invece, ha un effetto antiinfiammatorio e contiene acidi grassi indispensabili alla ricostruzione della membrana cellulare delle cellule epiteliali. Aloe Vera Gelly e Aloe Propolis Creme sono da usarsi a livello cutaneo per attenuare la sintomatologia.
Chiedi al tuo incaricato Forever Living maggiori dettagli sui prodotti da utilizzare, le quantità da assumere e i tempi minimi necessari.




Nessun commento:

Posta un commento